Sabato 1 giugno 2024 , presso l’Aula di Formazione scuola siderurgia dello Stabilimento Acciaierie d’Italia di Genova, si è svolta la cerimonia di Presentazione Francobollo Vittime del Terrorismo Guido Rossa, promossa dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy.
La cerimonia si è tenuta alla presenza delle maggiori Autorità cittadine, del management dell’azienda, dei familiari di Rossa e dei lavoratori. Hanno partecipato Monsignor Luigi Molinari e don Franco Molinari, cappellano dell’azienda da quando si chiamava ancora Italsider. A don Franco il compito di ricordare la figura di Guido Rossa. Di seguito il suo toccante intervento

Un rispettoso, cordiale e grato saluto al Signor Ministro per questa iniziativa, alle Autorità ed a Voi tutti.
Il francobollo di Guido Rossa propone all’attenzione doverosa di moltissime persone la figura di un operaio e Sindacalista di questo stabilimento, assassinato dalle Brigate Rosse nel 1979.
Appassionato alpinista, innamorato della montagna che sempre rispecchia la grandezza e la bellezza del Creatore un giorno, con la gentilezza che lo caratterizzava, mi portò con se’ facendomi condividere l’esperienza di una scalata.
Nel suo percorso spirituale, mai esibito, riflettendo sul senso della vita e sulla responsabilità verso gli altri, giunse alla decisione di abbandonare l’alpinismo per dedicarsi all’impegno sindacale
Nel 1978 Guido Rossa, pienamente consapevole del grave rischio al quale si esponeva, decide di denunciare un collega fiancheggiatore delle Brigate Rosse. Da allora fino alla morte ho avuto con lui momenti di vicinanza in questo stabilimento, condividendo le sue paure e la sua preoccupazione per la tenuta democratica del nostro Paese.
Mi accompagna l’arricchimento spirituale tratto dall’amicizia con Guido Rossa e la consapevolezza di aver camminato insieme ad un uomo straordinario.

Don Franco Molinari
Genova, 01 giugno 2024